Volume 8. Manuali della Regola - 1846, 1847, 1849 pag. 50

Volume 8. Manuali della Regola - 1846, 1847, 1849 pag. 50

1. Manuale della Regola, 1846

Capitolo 11: Dei doveri verso se stesso

Cap: 11.

Dei doveri verso se stesso. (1)

3. (2) Nessuno stia mai in ozio, ma sia (3) sempre utilmente occupato o in cose sptli [leggi spirituali], o di studio, ovvero in opere manuali o di S. Ministero. Che se alcuno dopo aver terminato le sue incombenze si trovasse senza qualche occupazione si porti dal Sup[erio]re da cui intenderà ciò, che Egli abbia a fare.

4. (4) Quei che studiano devono (5) tenere molto frequente l'uso di parlar latino nelle conferenze di studio, e nelle scuole.

5. (6) Nessuno dorma di notte con finestra aperta,

Note


1) Segue, a capo, del Pallotti, la citazione da Io. 9, 4., poi cancellata, Ego semper operor donec dies est, veniet nox in qua nemo potest operari (b1).
2) Originariamente i capitoli 11 e 12 seguivano la numerazione del decimo del quale facevano parte, anche se in qualche modo da esso distinti. Il Pallotti operò le correzioni in modo veramente strano, tanto che spesso un numero è stato corretto fino a tre volte. I numeri 1 e 2 del cap. 11 mancano. Il numero 3. è stato prima 10. e poi 1.
3) Orig. ma si trovi; correz. del Paliotti.
4) Già 11. e poi 2.
5) Orig. deve (!); correz. del Pallotti.
6) Già 12. e poi 3.