Volume 13. Stampati - Varie pag. 127

Volume 13. Stampati - Varie pag. 127

Iddio l'Amore Infinito

23 - IDDio spinto dal suo Amore infinito, e dalla sua infinita Misericordia si è fatto Uomo per insegnarci nella sua SS. Umanità come dobbiamo vivere per perfezionare l'Anima nostra in quanto è una viva Imagine di Dio

{105} 23

IDDio spinto dal suo Amore infinito, e dalla sua infinita Misericordia si è (1) fatto Uomo per insegnarci nella sua SS. Umanità come dobbiamo vivere per perfezionare l'Anima nostra in quanto è una viva Imagine di Dio.

Illuminato dalla S. Fede debbo ricordare (2) che l'Apostolo S. Paolo ci avvisa che IDDio (3) sempre ci ha (4) parlato o per mezzo della Legge, o per mezzo dei Profeti, e finalmente nel suo (5) Unigenito fatto Uomo per noi = Multifariam multisque modis olim Deus loquens Patribus in Prophetis; novissime diebus istis locutus est nobis in Filio, Quem constituit Heredem universorum, per quem fecit et saecula (b1) [=] (Heb: c. 1. v. 1.2). E lo stesso S. Apostolo scrivendo ai primi (6) fedeli di Roma disse loro = Quos praescivit, et praedestinavit conformes fieri imaginis Filii sui (b2) = (Rom: c. 8. v. 29) per indicare che IDDio ci ha […] dato il suo divino Figliuolo per imitarlo, e per essere per quanto

Note


1) Versione originaria: 24 / Dell'obbligo che abbiamo di profittare dell'Amore infinito, e della Misericordia infinita di Dio che si è fatto Uomo ecc. I piccoli mutamenti sono stati trascurati.
2) Segue un eziamdio cancellato.
3) Orig. Voi.
4) Orig. avete.
5) Orig. vostro.
6) Segue una piccola aggiunta cancellata.