Volume 13. Stampati - Varie pag. 121

Volume 13. Stampati - Varie pag. 121

Iddio l'Amore Infinito

22 - Dell'Amore infinito, e della Misericordia infinita di Dio nell'averci donato il suo divino Figliuolo fatto uomo per la Redenzione dell'Anima nostra

22

Dell'Amore infinito, e della Misericordia infinita di Dio nell'averci donato il suo divino (1) Figliuolo fatto (2) uomo per la Redenzione dell' (3) Anima nostra.

Illuminato dalla S. Fede debbo ricordare che (4) IDDio [,] che con Amore infinito, e colla (5) sua infinita Misericordia ci ha creato a sua imagine e similitudine per arrivare ad essere simili a Lui nella gloria per tutta la Eternità [,] / {99} appena vide che Adamo peccò, e che pel peccato dello stesso nostro primo Padre tutti di tutto il genere umano eravamo divenuti massa di perdizione, e Figli (6) dell'Inferno mosso dalla stessa infinita amorosissima Misericordia chiama Adamo disubbidiente, pietosamente lo ammonisce, e come (7) innamorato dell'Uomo cotanto ingrato, e (8) miserabile, che sì facilmente abbandona, e offende IDDio Bene infinito, e (9) fabrica da se (10) la propria rovina [,] gli

Note


1) Divino agg. post.
2) La parola sovrasta un santissimo cancellato.
3) Parola ritoccata.
4) Idem.
5) Idem.
6) Segue qualcosa cancellato e indecifrabile.
7) Segue un fosse cancellato.
8) Ingrato, e agg. post.
9) Abbandona, […] infinito, e agg. post.
10) Da se agg. post.