Volume 13. Stampati - Varie pag. 132-3

Volume 13. Stampati - Varie pag. 132-3

Iddio l'Amore Infinito

26 - IDDio spinto dal suo Amore infinito, e dalla sua infinita Misericordia non ha impedito il peccato di Adamo anche perché la Vita nostra fosse tutta nobilitata, santificata, e arricchita dai meriti della Vita del N.S.G.C.

26 (3)

IDDio spinto dal suo Amore infinito, e dalla sua infinita Misericordia non ha impedito il peccato di Adamo anche perché la Vita nostra / {110} fosse (4) tutta nobilitata, santificata, e arricchita dai meriti della Vita del N.S.G.C.

Illuminato dalla S. Fede ricordo che IDDio Perfezione, e Santità per essenza quando non impedisce il peccato che potrebbe sempre (5) impedire non lo (6) impedisce per i (7) fini degni di Se, e di tutte le sue infinite Perfezioni. Io non sono capace di arrivare a comprendere tutti i fini santissimi, amorosissimi (8), e misericordiosissimi pe' i quali non impedì il peccato di Adamo, sebbene la S. Fede

Note


3) A fianco, cancellato un num. 25.
4) A fianco tracce di una macchia.
5) Parola ritoccata.
6) Idem.
7) Orig. un.
8) La lettura della parola non è sicura.