Volume 13. Stampati - Varie pag. 111

Volume 13. Stampati - Varie pag. 111

Iddio l'Amore Infinito

20 - Dell'Obbligo, che abbiamo di perfezionare noi stessi meritoriamente in quanto siamo viva imagine di Dio che è l'Eterno, l'Infinito, l'Immenso, l'Incomprensibile

20.

Dell'Obbligo (1), che abbiamo di perfezionare noi stessi meritoriamente in quanto siamo viva imagine di Dio (2) che è l'Eterno (3), (4) l' (5) Infinito, (6) l' (7) Immenso, (8) l' (9) Incomprensibile. (10)

Illuminato dalla S. Fede debbo ricordare che (11) per la divina Misericordia essendo io creato ad imagine, e similitudine di Dio l'Anima mia è una viva imagine dell'Eterno, dell'Infinito, dell'Immenso, dell'Incomprensibile perché IDDio è Eterno (12), Infinito, Immenso, Incomprensibile. Dunque IDDio mosso dal suo Amore infinito, e dalla sua infinita Misericordia per farmi giungere ad essere simile a Lui (13) Eterno, Infinito, Immenso, Incomprensibile, nella gloria per tutta la Eternità mi ha creato

Note


1) Parola ritoccata.
2) Le parole di Dio sovrastano un dell' cancellato.
3) Vers. orig. imagine dell'Eterno.
4) Segue un dell' cancellato.
5) L' agg. post.
6) Segue un dell' cancellato.
7) L' agg. post.
8) Segue un dell' cancellato.
9) L' agg. post.
10) Insomma, originariamente le parole suonavano così: imagine dell'Eterno, dell'Infinito, dell'Immenso, dell'Incomprensibile.
11) Parola non chiara.
12) Parola ritoccata.
13) Segue un nella gloria cancellato e spostato.